BEST CASE: Roma – Gesù Divin Maestro

Roma Gesù Divin MaestroLa chiesa di Gesù Divino Maestro a Roma è un complesso parrocchiale che nasce nel 1964 e, per volontà di papa Paolo VI, viene inititolata a Gesù Divino Maestro per via della presenza in questa località della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 1978 è affidata al clero diocesano di Roma.

La chiesa viene inaugurata nel 1967 e assieme all’intero complesso parrocchiale è stato progettato da Carlo Bevilacqua.

Nel 2006 attraverso la collaborazione con gli architetti Anna Maria Pepe e Maria Pia Pepe, Progetto Arte Poli realizza il riassetto presbiteriale e la valorizzazione dell’intera chiesa, non solo attraverso la realizzazione di nuove vetrate artistiche (che vedranno il loro completamento nello splendido lucernario realizzato undici anni dopo) ma anche dei portali di ingresso e delle decorazioni che rendono questa chiesa una delle più belle chiese moderne della diocesi di Roma ma soprattutto uno degli esempi più significativi dell’arte del Maestro Poli e della completezza del suo atelier.

Il progetto vince nel 2011 il Merit Award nella Categoria Liturgical/Iterior Design del Faith and Form Award, concorso annuale di una delle più importanti riviste di settore statunitensi ma di importanza internazionale.

Oggi le vetrate artistiche realizzate da Progetto Arte Poli illuminano la chiesa con toni azzurri che nel grande lucernario divengono gradatamente gialli e bianche lumonosi, proprio in corrispondenza dell’altare che esplicita la valenza simbolica del cromatismo.

Anche in corrispondenza del portale di ingresso la vetrata artistica sovrastante con toni che virano prima al rosso e poi al giallo bianco, esplicitando l’importanza del portale nel momento in cui si esce dalla Chiesa.

Mentre all’interno il portale è decorato con formelle di ottone e maniglie in bronzo, l’esterno, sia del portale centrale che di quelli laterali è decorato con un bassorievo in bronzo di alcune scene del vangelo: la parabola del figliol prodigo, il buon pastore, il perdone dell’adultera, la chiamata di  Zaccheo sull’albero, la crocifissione nel momento in cui Gesù perdona il ladrone e, infine, un episodio dell’antico testamento, quello del serpente di bronzo che cura il popolo eletto morso dai serpenti velenosi nel suo difficile cammino verso la Terra Promessa. Tutte le scene hanno in comune il tema della Misericordia di Dio, del perdono per chi ha peccato, per chi si è smarrito e si pente.

Minolta DSC

Albano Poli ha realizzato il nuovo fondali di abside a mosaico, raffigurante Gesù Divin Maestro e ai lati due scene del vangelo dove si è manifestato come tale: il discorso della Montagna e Gesù ancora ragazzo che discute con i sacredoti al tempio. Da una parte ad indicare che è sempre stato Maestro, dall’altro la grandezza del suo insegnamento che si estende a tutti.

L’altare, l’ambone e la sede sono realizzati in marmo bianco con incisioni dorate, con la paticolarità di un ambone posto in posizione retrostante ma di grandi dimensioni risultando sempre ben visibile e mantenendo il suo significato liturgico.

Nel fondale, a destra e sinistra sono presenti due aperture, una porta di ingresso che consente l’accesso alla cappella feriale retrostante e una vetrata fissa che fa da sostegno ad un tabernacolo accessibile sia dall’aula che dalla cappella. sia le vetrate che il tabernacolo sono state disegnate dal Maestro Albano Poli.

A conclusione dei primi lavori di valorizzazione della chiesa (terminati nel 2008) la zona del fonte è stata completamente decorata con una decorazione musiva raffigurante scene legate all’acqua sia dell’antico che del nuovo testamento, che fanno da sfondo ad un altorilievo in bronzo raffigurante il Cristo Risorto. Al centro il nuovo fonte è ricavato da una pietra naturale la cui semplicità crea un armonico contrasto con le articolate decorazioni artistiche e il pavimento artistico alla veneziana.

Roma Gesù Divino Maestro

In conclusione possiamo dice che il progetto di valorizzazione e il riassetto presbiteriale è riuscito e il suo valore è testimoniato dai riconoscimenti da parte dei fedeli oltre che da esperti internazionali quali furono quelli costituenti la giuria dei Faith and Form Award 2011. Una Chiesa non sono rinnovata ma nuova poichè radicalmente cambiata grazie all’Arte e all’esperienza del Maestro Poli e del suo atelier.

Se sei interessato a questo argomento o alla realizzazione di vetrate artistiche:

CONTATTA L’AUTORE

Per maggiori informazioni o immagini di vetrate artistiche contemporanee e classiche ma anche di altre bellissime opere d’arte visita il nostro sito: Progetto Arte Poli

oppure visita la pagina facebook Progetto Arte Poli Arte Sacra oppure Progetto Arte Poli Design per nuovi spunti artistici o essere sempre aggiornato riguardo il mondo della vetrata artistica.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...