DIALOGHI: Vetrate artistiche e affreschi

Luce trasmessa e luce riflessa, vetro soffiato a bocca e pigmenti naturali di altissima qualità, disegni geometrici con la loro affascinante regolarità accostati alla profonda libertà di un dipinto realizzato a pennello nei minimi dettagli. Contrasti e al tempo stesso sinergia tra opere diverse che, in uno stesso ambiente, alternano il loro protagonismo in base alla luce che le colpisce o attraversa.

Il dialogo tra vetrate e affreschi è un’armoniosa sfida cromatica che trasforma l’ambiente: i riflessi delle vetrate artistiche si mescolano ai colori dei dipinti murali imponendosi nel nostro sguardo stupito per poi spegnersi con il trascorrere del tempo e lasciare che la luce riflessa, sia essa naturale o artificiale, riveli la bellezza di un trompe l’oeil, di una ninfa in un paesaggio bucolico, di un cielo incorniciato da decorazioni floreali.

Quando la luce naturale non è il motore di questa battaglia, cioè quando solo la luce artificiale illumina sia le vetrate artistiche che gli affreschi, il sapiente utilizzo di calore e intensità della luce ferma il tempo nell’istante in cui tra le due tecniche artistiche c’è il massimo equilibrio, e quindi reciproca sinergia: allora geometrie luminose accompagneranno finte volute metalliche che incorniciano cieli sconfinati, e questi a loro volta potranno fare da cornice ad un grande lucernario che non manca di simbolismo e significato.

Questo è quanto accade nella hall dell’Hotel Tefang, uno dei più grandi hotel cinque stelle superior di Xiamen (Cina). Tutta la filosofia delle decorazioni artistiche di questo complesso ruota attorno all’importanza della famiglia, della tradizione e della cultura, dello scorrere del tempo, come abbiamo già avuto modo di vedere in un precedente articolo, ma il dialogo tra vetro e affreschi è esclusiva del grande soffitto che accoglie i visitatori e gli ospiti.

E’ un dialogo indiretto, filtrato dalle alte colonne ed in particolare dai capitelli, così neoclassici nella loro colorazione bianca e pura, ma pur sempre un dialogo, nato con la progettazione e terminato con la posa dell’opera: Progetto Arte Poli si è infatti occupata di tutte le fasi di realizzazione, disegnano sia le vetrate che gli affreschi mediando le esigenze artistiche con quelle della committenza, l’estetica al significato, l’artigianalità manuale del made in Italy al design ispirato al neoclassicismo europeo.

Quindi per creare un dialogo tra le tecniche (anche le molte altre che abbiamo già avuto modo di vedere) sono imprescindibili altri tipi di dialoghi, come quello tra la committenza e l’artista, al fine di raggiungere il risultato di un’opera che sia non solo bella e unica ma anche e soprattutto adatta.

Nell’ambito sacro ci sono numerosi esempi di dialogo tra vetrata artistica e affresco, basti pensare alla zona absidale dove spesso questi due elementi sono i protagonisti della valorizzazione del presbiterio. Un bellissimo esempio è quello della chiesa Cuore Immacolato di Andria dove però è il fonte battesimale ad esser stato valorizzato con queste due tecniche.

In questo caso infatti il dialogo tra le due tecniche si manifesta nel continuo scorrere dell’acqua raffigurata prima sulla vetrata artistica soprastante e poi sull’affresco materico sottostante. La luce interna (mix di luce naturale che sopraggiunge dalle altre finestre di questa bellissima chiesa), che illumina l’affresco e il fonte battesimale, compensa l’effetto controluce della vetrata e consente una piena lettura dell’opera e del fuoco liturgico qui collocato.

Anche se cambia il materiale non c’è soluzione di continuità e sembra quasi che il simbolo si adatti all’architettura senza perdere di forza e di significato, e trova una sinergia nel dialogo tra l’affresco e il mosaico e tra quest’ultimo e la pietra bocciardata.

Un secondo esempio lo ritroviamo nella chiesa dedicata a Don Gnocchi a Milano: qui le vetrate sono preziosi tettagli inseriti nella grande decorazione parietale che fa da sfondo alla scultura absidale del Cristo Risorto, in questo caso il dialogo tra le due tecniche consente di espanderne la luminosità che dipartendo dal centro dell’area presbiteriale corre lungo le pareti rafforzata dalla luce del vetro soffiato a bocca fino ad arrivare al portale di ingresso.

CONTATTA L’AUTORE

Per maggiori informazioni o immagini di vetrate artistiche contemporanee e classiche ma anche di altre bellissime opere d’arte visita il nostro sito: Progetto Arte Poli (per il design) Poli Arte Sacra (per il sacro)

oppure visita la pagina facebook Progetto Arte Poli Arte Sacra oppure Progetto Arte Poli Design per nuovi spunti artistici o essere sempre aggiornato riguardo il mondo della vetrata artistica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...