Il vetro soffiato bianco e una luce di qualità

La vibrazione del vetro soffiato non è data dalla sua colorazione. Se è vero che il colore, e la sua diffusione all’interno dell’ambiente, sono in grado di creare una particolare atmosfera, è anche vero che sono le imperfezioni all’interno della massa vetrosa, assieme a quelle sulla sua superficie, a determinare la qualità della luce e della vetrata stessa.

DSCF4652Rosone di San Zeno (Verona): I vetri sono stati realizzati da PROGETTO ARTE POLI in vetro soffiato a bocca bianchi con leggere sfumature di giallo paglierino legati a collage.

Se per creare la giusta atmosfera riteniamo che dei vetri bianchi siano la scelta giusta, allora non per questo dobbiamo rinunciare alla qualità della luce: non possiamo rinunciare ad una luce che abbia un corpo e che ci dica qualcosa. Sì, perchè il vetro soffiato a bocca è la voce delle vetrate e le finestre realizzate con semplice vetro float, eventualmente bianco-latte o acidato, sono vetrate mute che non “cantano” e non valorizzano.

church-window-366817_1920Esempio di vetrate non realizzate con vetro soffiato ma con semplice vetro acidato

Il minimalismo delle nuove chiese con il suo candore quasi assoluto spesso ci lascia con una sensazione di asetticità ospedaliera che, forse, il vetro soffiato a bocca può ridurre: come il riflesso delle increspature dell’acqua la luce bagna le bianche superfici e le anima, le rende vive.

church-188087_1920

La ditta Lamberts in Germania non produce solo splendidi vetri soffiati a bocca monocromi e policromi, ma anche vetro soffiato bianco (trasparente, opaco o variegato) e dalle differenti gradazioni di giallo paglierino o azzurro chiarissimo a seconda del calore che si desidera ottenere, lasciando comunque sempre la sensazione di una luce bianca: quando entriamo in una chiesa o in un qualsiasi ambiente l’omogeneità del leggero cromatismo fà sì che il nostro occhio e la nostra mente si adattino per interpretare correttamente i colori degli oggetti al suo interno (un oggetto bianco sarà sempre bianco sia con la calda luce del tramonto che con la fredda luce di un neon).

reamy-mouth-blown-seeded-glass.jpg

I vetri soffiati a bocca bianchi sono anche definiti “vetri per restauro” poichè spesso vengono utilizzati nel ripristino di vetrate antiche, realizzate cioè quando il vetro float non era ancora stato inventato o comunque non era utilizzato. Vengono altresì utilizzati per la realizzazione di nuove finestre in edifici storici poichè meglio si accostano alle modanature e alle architetture classiche, in particolari quelle medievali ma non solo.

 

DSCF5301

Vetrate realizzate in “vetro cotto” per l’istituto Gregoretti di Trieste

Nel caso in cui si ritenesse più consona una soluzione intermedia, tra il vetro soffiato e il vetro float, sarà possibile optare per la soluzione del “vetro cotto” cioè vetro float termicamente trattato per avere una superficie ondulata che riesce comunque a creare delle vibrazioni consentendo di sfruttare la massima luminosità possibile

st-peters-basilica-1014258_1920

Concludo con un consiglio: quando entrate in una chiesa, anche se non ci sono delle vetrate artistiche, non ignorate quelle luci architettoniche perchè sono loro a consentirvi di apprezzare appieno tutta la bellezza dell’arte del luogo sacro. E se capite che non sono “voci bianche” ma sono solo bianche, allora forse potrete consigliare anche voi l’utilizzo del vetro soffiato a bocca… per accompagnare le prossime visite da una silenziosa armonia.

Se sei interessato a questo argomento o alla realizzazione di vetrate artistiche:

CONTATTA L’AUTORE

Per maggiori informazioni o immagini di vetrate artistiche contemporanee e classiche ma anche di altre bellissime opere d’arte visita il nostro sito: Progetto Arte Poli

oppure visita la pagina facebook Progetto Arte Poli Arte Sacra oppure Progetto Arte Poli Design per nuovi spunti artistici o essere sempre aggiornato riguardo il mondo della vetrata artistica.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...