Pellicole e stampe per Vetrate Artistiche: finzione antiestetica e non duratura.

2017-06-07 16.26.00

Ero indeciso se scrivere un articolo riguardo le pellicole e le stampe su vetro ma è evidente come sia necessario fare un po’ il punto della situazione. E’ indubbio che la crisi degli ultimi anni ha portato molti committenti ad optare per soluzioni economiche che si riveleranno, o si sono già rivelate non durature oppure in ogni caso sicuramente antiestetiche quando confrontate con la bellezza di una vetrata artistica realizzata con vetro soffiato a bocca.

Una pellicola può sicuramente portare alcuni benefici in base alle caratteristiche tecniche scelte ma questi benefici possono durare da 5 ai 15 anni non di più. Se optiamo per una serigrafia su vetro, invece, indubbiamente non stiamo valorizzando il bozzetto che andiamo a stampare, non stiamo valorizzando la chiesa o l’ambiente ma soprattutto non stiamo facendo un investimento.

Se non opportunamente protetta dai raggi ultravioletti e dagli agenti atmosferici la serigrafia schiarisce e si danneggia, il disegno sbiadisce ed il suo messaggio sfuma assieme al valore intrinseco e al valore aggiunto che dovrebbe dare all’architettura.

Se gli esempi con la serigrafia non sono ancora numerosi perchè la tecnica della stampa su vetro è relativamente recente e solo recentemente applicata (con nostro grande rammarico) alla realizzazione di vetrate artistiche posticce, che ricordano più una vetrata di carta velina che una vetrata vera e propria, gli esempi di pellicole applicato 5 o dieci anni fa non mancano e i risultati sono visibili anche senza entrare nell’edificio.

La pellicola inizialmente perde la propria efficienza poi inizia a ritirarsi sotto l’azione del sole, dei suoi raggi UV e il suo calore, ed inizia a crepare e frammentarsi sempre più senza staccarsi dal vetro cui è adesa.

Qual’è la soluzione da adottare? Innanzitutto cominciamo con il cercare di evitare se possibile l’utilizzo di pellicole, non solo per quanto abbiamo già detto ma anche perchè la loro breve durata non è altro che una fonte di inquinamento non rispettosa dell’ambiente, utilizzandole solo ed esclusivamente se necessario, dopo un’attenta valutazione, in secondo luogo valutare in fase di progettazione l’utilizzo di vetri con coating superficiale, o acidature/sabbiature, a seconda dell’effetto estetico e tecnico che si desidera ottenere: soluzioni durature e che in alcuni casi consentono anche una migliore valorizzazione dal punto di vista estetico.

Per quanto riguarda le stampe su vetro, invece, tenete sempre conto che sono la qualità più bassa di decorazione su vetro, forse adatte solo ad architetture realizzate con i materiali più scadenti. La soluzione non è quella di utilizzare la stampa su vetro ma di creare un bozzetto realizzato ad hoc per un determinato budget, pensato e disegnato pensando non solo all’aspetto estetico e/o liturgico ma anche a quello economico.

Non rinunciate alla bellezza e alla qualità, non rinunciate al vetro soffiato a bocca, non rinunciate all’arte che dura nel tempo.

Se sei interessato a questo argomento o alla realizzazione di vetrate artistiche:

CONTATTA L’AUTORE

Per maggiori informazioni o immagini di vetrate artistiche contemporanee e classiche ma anche di altre bellissime opere d’arte visita il nostro sito: Progetto Arte Poli

oppure visita la pagina facebook Progetto Arte Poli Arte Sacra oppure Progetto Arte Poli Design per nuovi spunti artistici o essere sempre aggiornato riguardo il mondo della vetrata artistica.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...