Pavimento di luce: La vetrata artistica ai tuoi piedi

20160317_121506L’inaspettato incontro con la luce che dal basso illumina l’ambiente, non si presta certo per una realizzazione di carattere sacro ma trova un largo utilizzo nel settore pubblico e privato. Se però oggigiorno pavimentazioni in vetro strutturale vengono sempre più utilizzate in funzione alla loro trasparenza, meno frequente è l’utilizzo del vetro soffiato all’apparenza più delicato e più difficilmente valorizzabile (specialmente in un ambiente pubblico).

Nel privato, come per i pavimenti alla Veneziana o intarsiati, la pavimentazione riesce ad essere opera a se stante, mettendo in secondo piano l’aspetto tecnico e funzionale. Se però entrando un una abitazione un pavimento realizzato in vetro illuminato può essere esscessivo, nel caso di ambienti pubblici come hotel o negozi, diventa un elemento caratterizzante. Al tempo stesso il cliente illuminato da questa luce diviene esso stesso protagonista, soggetto che durante il suo cammino passa attraverso l’opera d’arte e ne viene valorizzato.

La vetrata in questo caso quindi riesce a comunicare una particolare attenzione verso chi la vive, anche solo occasionalmente, donando un momento magico, sospeso nella luce. La vetrata appare infatti nella sua trasparenza come qualcosa di fragile, di etereo: passando dal pavimento solido e opaco in pietra al pavimento luminoso in vetro soffiato a bocca entriamo in un mondo diverso, se vogliamo magico, nel quale ci ritroviamo avvolti dall’energia calda della luce colorata e vibrante.

Passando agli aspetti tecnici, riprendendo quanto abbiamo già detto del vetro float strutturale, il pavimento in vetro è estremamente sicuro, realizzato con uno strato superiore in vetro float temperato e stratificato che garantisce la resistenza alle sollecitazioni. L’utilizzo di un vetro extrachiaro garantisce il massimo rispetto dei colori del vetro soffiato a bocca, mentre l’inserimento in vetrocamera garantisce la tenuta agli agenti atmosferici in caso di pavimentazioni poste all’esterno.

La retroilluminazione, un tempo realizzata con neon e quindi con la necessità di uno spazio maggiore, oggi può essere realizzata con un sottile pannello illuminato a led. Questo consente una maggior facilità di installazione e una minore e più agevole manutenzione grazie alla durata di vita del led.

Il disegno della vetrata posizionata a pavimento può essere un trompe l’oeil che crea una tridimensionalità illusionistica verso il basso, oppure acqua che scorre sotto i nostri piedi, dalle fantasie geometriche alle complesse istoriazioni, non ci sono limiti di interpretazione per quello che è un elemento tanto importante quanto poco valorizzato e che consentirebbe di esplorare nuovi orizzonti del design.

Se sei interessato a questo argomento o alla realizzazione di vetrate artistiche:

CONTATTA L’AUTORE

Per maggiori informazioni o immagini di vetrate artistiche contemporanee e classiche ma anche di altre bellissime opere d’arte visita il nostro sito: Progetto Arte Poli

oppure visita la pagina facebook Progetto Arte Poli Arte Sacra oppure Progetto Arte Poli Design per nuovi spunti artistici o essere sempre aggiornato riguardo il mondo della vetrata artistica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...