La Legatura (questa sconosciuta)

PARTICOLARE tiffany

Particolare di una vetrata legata a Tiffany

[English Version]

Quando guardiamo una vetrata artistica, la legatura, che tiene assieme il vetro soffiato, spesso è solo una serie di linee nere che definiscono le linee principali del disegno. Ma cosa si nasconde dietro quelle linee nere in controluce?

Nelle vetrate antiche il sistema più utilizzato per legare le tessere vitree tra loro era il Piombo, trafilati ad H che venivano accuratamente disposti tra una tessera e l’altra per poi essere saldati (grazie ad una lega di stagno) formando una trama salda e duratura. Ma il solo piombo non basta a dare la giusta rigidità al pannello, per questo motivo successivamente viene inserito tra vetro e piombo uno stucco realizzato con gesso e olio di lino cotto (ingredienti principali delle diverse ricette utilizzate da ogni vetreria che si rispetti).

Questa tecnica è stata utilizzata per centinaia di anni finchè un bel giorno, affondando radici e conoscenza nella rivoluzione industriale e proiettandosi verso il periodo aureo della Belle Epoque, John La Farge e/o Louis Comfort Tiffany inventano una nuova tecnica (la proprietà dell’invenzione è dibattuta anche se è ormai comunemente chiamata tecnica Tiffany) per la realizzazione di vetrate artistiche:

Ogni tessera vitrea viene “incartata” lungo il perimetro con un nastro di rame adesivo che avvolge la tessera coprendo per pochi millimetri entrambe le facce; ogni tessera viene collocata sul piano di lavoro creando così la vetrata che ora al posto della legatura a piombo ha dei piccoli binari di rame; su questi binari viene colato grazie ad un apposito saldatore, lo stagno fuso che unisce tra loro le tessere vitree; la stessa procedura viene ripetuta dopo aver capovolto la vetrata.

Il vantaggio di questa tecnica è sicuramente la grandissima libertà del disegno, con possibilità di curve molto strette e l’utilizzo di tessere vitree molto piccole. Basti pensare alle bellissime lampade Tiffany o alle articolate e sinuose vetrate del primo novecento che anche in questo caso prendono il nome di uno dei maggiori esponenti in tema di vetrate artistiche e mosaici di quel periodo.

Progetto Arte Poli utilizza questa incredibile tecnica, giunta praticamente inalterata fino ai giorni nostri, per realizzare incredibili e grandissime vetrate artistiche con un disegno astratto tipico del maestro Albano Poli oppure riprendendo il Design tradizionale.

Se non vedere le line di giuntura nere ben definite allora la tecnica utilizzata è molto probabilmente quella del Collage (vedi altro articolo).

Se sei interessato a questo argomento o alla realizzazione di vetrate artistiche:

CONTATTA L’AUTORE

Per maggiori informazioni o immagini di vetrate artistiche contemporanee e classiche ma anche di altre bellissime opere d’arte visita il nostro sito: Progetto Arte Poli

oppure visita la pagina facebook Progetto Arte Poli Arte Sacra oppure Progetto Arte Poli Design per nuovi spunti artistici o essere sempre aggiornato riguardo il mondo della vetrata artistica.

Una risposta a “La Legatura (questa sconosciuta)

  1. Pingback: Il Piombo: il sapore antico della vetrata | La Vetrata Artistica·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...